lunedì 22 dicembre 2008

TANTO RUMORE PER (QUASI) NULLA


Qualche giorno fa i nostri ragazzi di azione Giovani hanno voluto manifestare goliardicamente il proprio dissenso per una città invasa dai rifiuti e, sotto la frazione di Iano, paese di residenza del Sindaco, hanno appeso un polemico striscione. Apriti cielo e spalancati terra! Tutti i maggiori esponenti del PD e l’immancabile Presidente del Consiglio Comunale Marco Vettori sono inorriditi di fronte a questo attacco di chiaro stampo fascista al primo cittadino (il quale invece si è distinto per pacatezza e senso della misura), ed addirittura il Vicepresidente del Senato ha chiesto alla Polizia di punire i responsabili, paragonandoli a chi – secondo lui – fa aggressioni squadriste.
Immediate e forti le reazioni del centrodestra a questa babele di sciocchezze, evidentemente dovute alla ormai imminente partenza della campagna elettorale per le primarie, ed evidenti anche i segni di insofferenza dei cittadini da giorni tempestati dal pessimo spettacolo di sacchetti ammassati e maleodoranti..
Detto ciò, una tiratina di orecchie anche ad AG perché, se questo bello scherzo fosse stato fatto sotto il Comune, non avremmo dato ad un centrosinistra in crisi la scusa per urlare al lupo al lupo ma non dir nulla sulla spazzatura che per giorni ha soffocato la città.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Concordo con Alessandro nel descrivere l' atto compiuto da AG come gogliardico e aggiungerei puerilmente passionale. Purtroppo ogni spunto è buono per creare rumore e centellinare qualche preferenza. Ritengo altrettanto superficiale e strumentale l'eccessiva attenzione data alla faccenda dai giornali che in qualche maniera hanno amplificato solo un atto compiuto, come già detto, da dei ragazzi che hanno deciso di manifestare il loro malcontento rispetto a scelte sbagliate ma che immancabilmente ricadono gravosamente sui cittadini. Con qualche sforzo in più, scevro da interessi di parte, cercando d' interpretare la decisione di collocare lo striscione nel paesino di Iano, si potrebbe cogliere il reale messaggio lanciato dai ragazzi : "Tu Sindaco te ne stai in collina respirando aria pulita, mentre noi, per causa della tua giunta, siamo appestati dalle esalazioni pestilenziali dell' immondizia che nessuno raccoglie."
Senza poi entrare nel merito di manifestazioni anti fasciste alle quali partecipa sempre più Polizia che manifestanti (dato l'esiguo numero di partecipanti).
Siamo in una fase difficilissima e proprio chi si dice contro gli estremismi di qualsiasi genere dovrebbe evitare di dar spazio ed importanza ad atti che niente hanno a che vedere con ciò che pensa la gente realmente. Ma, ripeto, l'atto compiuto da AG dev'essere colto nell'ambito di un' esasperazione crescente e che sempre più logora i nostri giovani. Tocca a noi star loro vicino insegnandoli a manifestare il loro entusiasmo entro certi limiti, magari considerandoli un pò di più.
Buon Natale a tutti voi e alle vostre famiglie. Speriamo che queste feste rappresentino anche un momento di riflessione concreto affinchè un pò di sano buon senso ritorni nelle nostre menti.
Simone Esposito.

luca cipriani ha detto...

il buon Presidente Vettori dovrebbe cominciare a misurare le parole. Comprensibile che si trovi in difficoltà visto che il suo partito è sparito a livello nazionale, ma non può continuare in atteggiamenti irresponsabili alla disperata ricerca di un briciolo di visibilità.
La giornata della sfilata dei centri sociali, per esempio, è filata via senza problemi NONOSTANTE Vettori e le sue sciocchezze. Meno male.
Per quanto riguarda l'episodio della goliardata di AG, li si può forse solo accusare, come fai te, di non aver calcolato bene l'opportunità di farlo a Iano piuttosto che sotto il Comune, ma nulla più.
Pare, lo dico con malizia ma a pensar male notoriamente si pensa giusto, che chi ha accusato AG di comportamenti pericolosi non solo dica enormi sciocchezze, ma proietti su altri il proprio modus operandi, il proprio DNA.
Cari comunisti ed ex comunisti, se siete abituati a certe logiche non è detto che queste vengano fatte proprie anche dagli avversari politici.
Inutile sottolineare lo spirito e, a parer mio, la bontà della protesta di AG...chi vuol capire ha capito, gli altri, in difficoltà nel merito delle questioni, hanno solo bisogno di gettar fumo negli occhi

Anonimo ha detto...

A forza di definire goliardici questi atti l'Italia sta riprecipitando nell'incubo del fascismo.Dove solo vergognarvi.

Anonimo ha detto...

Spero che non diventerai mai sindaco di Pistoia